Le poesie dei miei spasimanti!

Fresar è una bellezza

Gira gira gira la fresa gira, fora, buca, alesa
pover legno mio, che fine hai fatto,
riposar nella foresta dovevi, piuttosto
che andar sotto i ferri della yoco.

Sai mi disse, non ti preoccupar
che male non ti farai, un buchetto, una canaletta,
uno smusso ed un incastro,
alla fine un desiderio diventerai.

Non avere patimenti, con dolcezza
freserò , non esser duro, rilassati
la fresa di yoco è progettata
per penetrar con la dolcezza dovuta.

Janillus, 19-07-2005

Ode alla fresa

Con la fresa sulla testa
lavorare è sempre festa!

Se la fresa non è in resta
riposare è una tempesta

Su fresiamoci per bene
e cantiamo tutti insieme:

W Ambra la toscana
che non veste la... bandana.

Nux, 17-07-20

Divina Scrolling Bar

Nel mezzo del cammin di nostra vita
incontrai una yoco oscura
che la scrolling bar era smarrita.

Ahi quanto a dir qual era è cosa dura,
esta scrolling bar
che nel pensier rinova la paura!

Tant’è amara che poco è più morte;
che smontai non avendo più scorte..

Io non so ben ridir com’i’ v’entrai:
tant’era pien di sonno a quel punto
il macello combinai.

E fu cosi che la Yoco oscura venne incontro
per far sparire la paura.

Una parola ella disse
affinché la scrolling bar riapparisse.

Ed ora son contento
e sognando yoco mi addormento!

Tony Alighieri, 18-07-2005

Ayo

Yocoandra

Olistica (presenta caratteristiche proprie, non riconducibili alla semplice somma delle sue parti)

Certaldese (di Certaldo)

Opportunamente (in modo opportuno)

Abilitata (che ha ottenuto una abilitazione)

Non

Disdegna

Rarefatte (raffinate, sottili)

Atmosfere

Santo Bigmarlin da Cinello, 21-07-2005

Ladia mia

Ladia mia, si ’na castagna scapiddata,
Bedda mia, si comu lu vientu,
Ladia mia, di la to vucca sinni puonnu fari dui,
Bedda mia, li to vasati su frischi comu lu miluni d’acqua.

Ladia mia, unni ammucciasti li to minni ?
Sunnu nichi comu du’ ariddi di furmientu.
Mi piacissi taliari du’ luni ni lu to piettu:
li giganteschi torri di la to suvranità.

Ladia mia, lu mari nun l’avi li to manu ni la so putia,
Bedda mia, sciuri cu sciuri, stidda pi stidda,
cavadduni pi cavadduni, amuri cuntai lu to cuorpu:

Ladia mia t’amu pi la to cintura n’urata,
Bedda mia , t’amu pi na sima ni la to frunti,
amuri, t’amu picchì si lustrusa e picchi si scurusa.

Re Gero, 28-09-2005

Yocoandra.it

Tra stelline e nuvolette,
vedo rosa degli sfondi.
Non son spigoli ma tondi
quei pensieri letti ora.

Sarai bruna o sarai mora,
non offrendoci una foto
toccherà metterc’in moto
per vedere le tue... ehm... Bella serata, non trovi?

Ho’ Gudo, 28-09-2005

Virtuosa

Virtù intima ed esiziale
del proprio io turbolento
prima vittoria, iniziale
esistere in ogni momento
Yoco, di tutto in finale
del mio ego è il mio tormento.

Massimiliano Leopardi, 15-10-2005

Valid XHTML 1.1! | Valid CSS!

Link Fighissimi: